Brescia

Caccia al tesoro nascosto nel chiostro

Il chiostro della chiesa di San Giuseppe a Brescia è pieno di sorprese. Siete curiosi? Leggete, per scoprire un altro pezzetto di Brescia veneta! Eccoci approdati alla seconda tappa del micro-tour dedicato alla Brescia veneta. Siamo partiti da piazza Loggia (se ve la siete persa, trovate qui la prima tappa); dopodiché ci siamo diretti in …

Caccia al tesoro nascosto nel chiostro Leggi altro »

La musica classica diventa anche «operazione sociale»

Aram Khacheh, direttore artistico del Bazzini Consort, racconta l’evoluzione artistica del progetto all’interno del territorio Nel torrido centro storico, fra i palazzi signorili di via Moretto, si rivela il MO.CA, oggi centro culturale ancora fedele alla volontà di Drusilla Sagramoso che, a cavallo fra ‘700 e ‘800, rese il palazzo uno dei luoghi di maggiore …

La musica classica diventa anche «operazione sociale» Leggi altro »

“Non perdiamoci mai di vista”: riconoscersi vicini da lontano

Rachele Patelli, studentessa di enologia, racconta “Non perdiamoci mai di vista”, associazione senza scopo di lucro, che effettua visite oculistiche gratuite a persone in difficoltà. “Non perdiamoci mai di vista” è una onlus bresciana che si occupa di assistenza sociale e socio-sanitaria nel settore oculistico. Uno dei primi progetti dell’associazione ha interessato le zone italiane …

“Non perdiamoci mai di vista”: riconoscersi vicini da lontano Leggi altro »

Quattro passi in Piazza Loggia sulle tracce di Venezia

Non una barbosa lezione di storia, ma un’indagine a colpi di stile! E se passate dalla piazza… Fìf balà i öcc! Vi è mai capitato di sentir parlare di “Brescia veneta”? Che sia la prima o la millesima volta, forse sul vostro collo è scesa una goccia gelida: Cosa diamine significa? Siamo in Lombardia, non …

Quattro passi in Piazza Loggia sulle tracce di Venezia Leggi altro »

Antonio Saldi: dalla provincia alla città. Il primo pubblico non si scorda mai

Antonio Saldi, sassofonista bresciano di 25 anni, racconta le tappe del proprio percorso musicale, facendo passare in rassegna dubbi e aspettative. C apigliatura esuberante, scarpe da ginnastica e sassofono penzolante al collo. Antonio Saldi si mimetizza così tra un pezzo e l’altro, indossando la sua irresistibile bonarietà e quella cordialità famigliare. Ad avvicinarlo alla musica …

Antonio Saldi: dalla provincia alla città. Il primo pubblico non si scorda mai Leggi altro »